REHBUILD: general contactor a roma, milano e in tutta italia

Diamo forma al cambiamento

 

Quella di Rehbuild è una storia che attraversa la trasformazione informatica degli anni ’70 e ’80, quando banche, assicurazioni, pubblica amministrazione e industrie si trovarono tutte di fronte alla stessa necessità: avere a propria disposizione dei locali ampi, impianti elettrici potenti e – soprattutto – centri di elaborazione dei dati. Fu il fondatore di Rehbuild a intuire l’importanza di impianti adeguati per i grandi calcolatori elettronici; così, alla fine degli anni ’80, la società strinse un forte sodalizio con i grandi produttori di elaboratori che avevano bisogno di ripensare gli spazi interni delle proprie aziende e che si rivolsero a Rehbuild proprio per realizzare i nuovi impianti di informatizzazione.

Negli anni ’90 avvenne quella che si può definire la prima vera rivoluzione dei grandi produttori di elaboratori, il “downsizing”, ovvero l’avvento della tecnologia in formato ridotto e, soprattutto, dei PC: una sfida, questa, che pose delle necessità del tutto opposte alle precedenti: internet, le infrastrutture di rete, le telecomunicazioni e la fibra ottica nell’arco di pochi anni trasformarono il mondo e modificarono le necessità delle aziende; cambiarono le società, le persone, i costumi; i cellulari avevano bisogno di una rete mobile, di antenne, di cavi, di fibra ottica. Rehbuild allora cambiò e si adeguò al mercato: mentre l’informatica e la telematica diffusa cambiavano le esigenze degli uffici nacque anche la domotica (ovvero l’automazione degli edifici per un uso più efficiente degli impianti) e Rehbuild si preparò ad accogliere la nuova sfida.

Da allora sono trascorsi molti anni e la nostra azienda non ha mai smesso di rinnovarsi: oggi, come allora, la società continua a evolversi verso il futuro con lo stesso entusiasmo di sempre e con un bagaglio di esperienze ogni giorno un po’ più ricco.